[ calcio ] La 10^ giornata del campionato

 

 

decima giornata di campionato

decima giornata di campionato

 

 

[calcio] La 10^ giornata del campionato

La decima giornata del campionato è stata sorprendente,appassionante e al cardiopalma.

Partendo come di consueto dagli anticipi nel tardo pomeriggio di sabato i campioni d’Italia dell’Inter riescono a superare la Reggina con il punteggio di 3 a 2.A Reggio Calabria gli uomini di Mourinho partono forte e si portano nella prima mezz’ora sul 2 a 0 grazie ai gol dello straripante Maicon e del recuperato Viera. La squadra dello stretto non si arrende e riesce prima ad accorciare le distanze grazie alla rete di Cozza e poi ad agguantare il pari con Brienza.

Ma allo scadere il difensore nerazzurro Cordoba porta il punteggio sul 3 a 2 grazie ad un tiro di destro dopo su calcio d’angolo.

Nel posticipo la Juventus allunga la sua striscia positive di vittorie sconfiggendo una Roma sempre più in crisi con il punteggio di 2 a 0.

Eppure la squadra giallo-rossa era partita forte colpendo il palo con Taddei e schiacciando la squadra torinese nella loro metà campo. LA signora però riesce col passare del tempo a prendere coraggio e colpisce con un euro gol del capitano Del Piero che su punizione trafigge l’incolpevole Doni. Nel secondo tempo chiude il match un delizioso gol di Marchionni. Da segnalare l’ottima prova sia di Amauri sia di Tiago,che riesce a dare continuità al suo gioco dopo la partita con il Bologna.

Nella giornata di domenica  brutto pareggio tra Atalanta e Lecce con il punteggio di 0 a 0.

Poche le emozioni:per la squadra salentina doppia occasione con Tiribocchi ma prontamente respinte del portiere Coppola;dall’altra parte da segnalare l’espulsione,forse troppa affrettata,di Valdes e l’ammonizione del diffidato Doni.

Al contrario al Sant’Elia di Cagliari gol e spettacolo tra Cagliari e Bologna,partita finita con il punteggio di 5-1.
Le reti portano la firma di Di Vaio con un preciso destro indirizzato all’angolino basso dove il portiere Marchetti non può arrivare.

Ma la squadra di Allegri reagisce e trova prima il pari con Acquafresca e poi va in vantaggio con il capitano Conti,con un preciso stacco di testa. Ma i sardi continuano a macinare azioni da rete e realizzano ancora altre tre marcature, con Acqufresca  e poi con una doppietta del neo-entrato Jeda.

Spostandoci all’Olimpico di Roma la Lazio riesce a superare a fatica il Catania grazie ad una rete di Foggia,subentrato nella ripresa. Eppure la squadra di Zenga tiene testa alla formazione capitolina mostrando un buon calcio e chiudendola nella loro metà campo.

Con il trascorrere dei minuti la Lazio prende coraggio e si affaccia con grande frequenza dalle parti di Bizzarri, ma il portiere argentino salva la propria porta in almeno tre circostanze.

Allo scadere,poi,come detto,arriva il sigillo del numero 17 biancoceleste,che realizza la sua diciassettesima rete nel campionato di serie A.

Di tutt’altra natura la partita tra Palermo e Chiedo termina con il punteggio di 3 a 0.

Le reti sono state messe a segno da Miccoli su calcio di rigore,dal giovane danese Kjaer e dall’uruguaiano Cavani. Il chiedo però,quando la partita stava sull1 a 0, a sfiorato il pareggio colpendo prima il palo con Pellissier e poi la traversa con Luciano.

Al contrari nella squadra rosa nero il migliore è stato il giovane difensore danese Kjaer abile a procurarsi il rigore e a firmare la seconda rete.

La Sampdoria riesce a sconfiggere il Torino con un secco 1 a 0 grazie ad una deliziosa rete di tacco di Bellocci,su assist di Padalino.

Ancora una volta grande la prova di Cassano,ormai diventato una certezza per il mister Mazzarri.

Spettacolo e gol nella partita tra Udinese e Genoa terminata con il punteggio di 2 a 2.

Friulani subito in vantaggio con un rigore,procurato da Floro Flores,realizzato da D’Agostino.

 I  genoani non demordono e trovano il pari ancora su calcio di rigore realizzato dal “principe” Milito e poco dopo si portano in vantaggio con una stoccata mancina di Sculli.

Ma l’Udinese è dura a morire e riesce a riagguantare la partita con il neo-entrato Quagliarella.

Nel posticipo spettacolo ed emozioni tra Milan e Napoli,partita terminata con il punteggio di 1 a 0.

Decide la partita una punizione di Ronaldinho deviata in rete dall’attaccante Denis.

Da segnalare per i partenopei le ottime prove di La vezzi e Denis e l’espulsione di Maggio per doppia ammonizione;per la capolista un rigore sbagliato da Kaka e varie occasioni da gol non sfruttate al meglio.

La classifica recita così:MIlan 22,Inter ed Udinese 21,Juventus18

Articolo a cura di: Giuseppe Di Taranto

Be Sociable, Share!

One Response to “[ calcio ] La 10^ giornata del campionato”

  1. Grande Peppe che torna tra le pagine di millevie con uno dei suoi racconti… continua così, stai facendo un ottimo lavoro!

Leave a Reply