Le dieci previsioni scientifiche più sbagliate. Da bill gates che profetizzò l’inutilità delle memorie per pc a le aspirapolveri a propulsione nucleare!!

Ho trovato un articolo bellissimo articolo, tutto da gustare!

Non basta essere geni della scienza o della tecnologia per fare delle previsioni azzeccate sul futuro: anzi, come dimostra il mensile T3 fra i peggiori “profeti” vi sono Bill Gates e al primo posto Alan Sugar (fondatore della Amstrad).

Nel 1981 infatti Gates dichiarò che nessuno avrebbe mai avuto bisogno di una memoria maggiore di 640Kb su un pc: lo standard attuale è di 2 Gb, una quantità circa 3.500 volte maggiore; il fondatore della Microsoft si guadagna un altro posto (settimo e nono, unico con due citazioni) nella top ten delle predizioni sbagliate dopo aver affermato al World Economic Forum del 2004 che “in due anni” il problema dello spam sarebbe stato risolto.

La palma della profezia smentita più rapidamente spetta però a Sugar, il quale intervistato dal Daily Telegraph nel febbraio del 2005 proclamò che per il Natale successivo l’iPod sarebbe stato “morto, finito, andato, kaputt”: da allora il player della Apple è diventato il gadget più ambito del decennio.

Tra le altre predizioni sballate spiccano gli aspirapolveri a propulsione nucleare “entro dieci anni” (dal fabbricante Alex Lewyt), la posta via razzo (l’Us Postmaster General Arthur Summerfeld nel 1959), e “i raggi X si riveleranno una truffa” (niente meno che Lord Kelvin, all’epoca – 1883 – presidente della Royal Society).

Preso da Virgilio Notizie.

Be Sociable, Share!

Leave a Reply