[Forse Ritrovata – esame dna] Segnalazione da kos: probabile ritrovamento della bambina italiana Denise Pipitone

 

[Forse Ritrovata – esame dna] Segnalazione da kos: probabile ritrovamento della bambina italiana Denise Pipitone

 

Riportiamo le ANSA!! C’è ancora speranza :)

DENISE: PRELEVATO DNA A BIMBA SEGNALATA IN GRECIA (ANSA) – ROMA, 11 SET – Una bimba di 8 anni che somiglierebbe a Denise Pipitone scomparsa anni fa in Sicilia e’ stata segnalata a Kos, in Grecia. Sono in corso accertamenti da parte dell’Interpol e della polizia ellenica. La bambina, si e’ appreso da fonti investigative italiane, sarebbe stata segnalata alle autorita’ greche da una turista italiana, rimasta colpita dal fatto che la bimba parla perfettamente l’italiano. ”Di questi accertamenti ne facciamo a decine – spiegano le fonti – stiamo valutando la segnalazione, cosi’ come abbiamo fatto per tutte le altre che ci sono arrivate in questi anni”. La Polizia di Atene ha confermato all’ANSA che alla bambina e’ stato prelevato un campione di Dna che e’ stato trasmesso all’Interpol. ”Se l’identita’ della bambina sara’ confermata, procederemo” ha detto un portavoce.

 

Denise pipitone ritrovamento bambina

Denise pipitone ritrovamento bambina

 

 

DENISE: UN MISTERO CHE DURA DA QUATTRO ANNI (ANSA) – MAZARA DEL VALLO (TRAPANI), 11 SET – Quello di Denise Pipitone e’ un mistero che dura da quattro anni. La bambina scomparve l’1 settembre 2004, alle 12, davanti casa in via Domenico la Bruna, a Mazara del Vallo. La piccola Denise il prossimo 26 ottobre compira’ otto anni. E’ di oggi la notizia di una nuova segnalazione di una bimba che le somiglierebbe, trovata in Grecia e su cui l’Interpol e’ intervenuta con il prelievo del Dna. Una pratica gia’ attuata in passato in seguito ad altre segnalazioni arrivate dall’Italia e dall’estero. La procura di marsalese ha battuto la pista del sequestro da parte di un gruppo di nomadi, dell’allontanamento volontario terminato tragicamente con un incidente, la pista delle controversie familiari: la principale indagata nell’inchiesta e’ la sorellastra della bimba scomparsa (la figlia del padre naturale). Non sono servite a fare chiarezza le dichiarazioni di un sedicente collaboratore che ha detto che Denise venne rapita e poi mori’ a causa di una massiccia dose di tranquillanti. L’uomo ha tirato in ballo la zia di Denise e altri familiari ma trovare un po’ di luce, tra le dichiarazioni oscure e non provate dal lavoro investigativo, non e’ stato finora possibile. La madre di Denise, Piera Maggio, continua la sua battaglia, non smette di credere che ”la bimba sia viva” e lo scorso 1 settembre ha organizzato una giornata per ricordare Denise: e’ stato lasciato volare in cielo un pallone con i biglietti ed i pensieri dei bambini che hanno partecipato. Ora le notizie dalla Grecia riaccendono la speranza anche se la madre di Denise, abituata alle segnalazioni, resta con ”i piedi per terra”. Perche’ gia’ in altre occasioni il Dna aveva dato esito negativo: cosi’ ad esempio era accaduto nel dicembre 2005, quando al test fu sottoposta una bimba di sei anni fermata a Vicenza in compagnia di una nomade, e cosi’ e’ stato per il controllo a cui e’ stata sottoposta un mese prima una bimba di tre anni e mezzo residente a Bergamo: i carabinieri hanno controllato la piccola, che si trovava con i genitori a un banchetto di nozze in Valtellina, dopo aver ricevuto una segnalazione che alla festa ci sarebbe stata Denise. Anche i controlli svolti dall’Interpol nell’agosto del 2005 su tutti i bambini dell’eta’ di Denise presenti in un campo nomadi di Nizza – dove gli investigatori erano arrivati sulla base di una segnalazione anonima – hanno dato esito negativo.

DENISE:ACCERTAMENTI SU BIMBA SOMIGLIANTE SEGNALATA IN GRECIA (ANSA) – PALERMO, 11 SET – La bambina, in compagnia di una donna di trent’anni, e’ stata fermata dalle autorita’ greche. Attraverso l’Interpol, la madre di Denise, Piera Maggio, ha visionato alcune fotografie che le hanno mostrato, ieri, i carabinieri. Per fugare ogni dubbio le autorita’ greche hanno prelevato il Dna della bambina, che parla italiano, che sara’ incrociato con quello di Piera Maggio per stabilire con esattezza se si tratti di Denise. La polizia greca ha arrestato la donna che accompagnava la bimba. L’esame del Dna fatto alla donna avrebbe confermato che non sarebbe la madre della bimba somigliante a Denise, scomparsa da Mazara del Vallo (Tp) il primo settembre del 2004 mentre giocava davanti l’abitazione della nonna.

DENISE: MADRE, TAGLIO OCCHI E’ DI MIA FIGLIA MA… (ANSA) – PALERMO, 11 SET – ”Il taglio degli occhi e’ uguale a quello di Denise, ma voglio stare con i piedi per terra, non e’ la prima volta che mi giungono segnalazioni simili”. Lo dice Piera Maggio, madre di Denise Pipitone, commentando la notizia che la polizia ha fermato in Grecia una bambina, su segnalazione di una turista italiana, somigliante a sua figlia. Dopo avere visionato alcune foto della bambina, mostratele dai carabinieri di Mazara del Vallo in raccordo con l’Interpol, Piera Maggio ha chiesto l’esame del Dna per non avere alcun dubbio. ”E’ la procedura che si segue in questi casi – dice la madre di Denise – Ogniqualvolta mi hanno mostrato foto di bambine molto somiglianti a mia figlia ho richiesto l’esame del Dna, quando invece al primo sguardo capivo che non poteva essere lei ho sempre evitato il ricorso all’esame medico”. Sono decine le segnalazioni giunte alla famiglia dal giorno della scomparsa di Denise, molte sono arrivate dall’estero. ”Ho visionato moltissime foto – aggiunge Piera Maggio – Purtroppo fino ad ora non ci sono stati risultati”. ”Sono trascorsi quattro anni – prosegue la donna – mia figlia ovviamente e’ cambiata. Aspetto l’esito degli esami, sono tranquilla e serena”.

Denise/ Indagine Dna su una bambina di 8 anni a Kos (Grecia) La mamma della bimba scomparsa a Rainews: attendo esito Roma, 11 set.(Apcom) – Per Piera Maggio, la mamma della Piccola Denise scomparsa quattro anni fa a Mazara del Vallo si riaccende la speranza di riabbracciare la figlia. La donna dopo essere stata informata del ritrovamento sill’isola greca di Kos di una bambina di 8 anni, che potrebbe essere proprio Denise, intervistata da Rai News ha detto di voler attendere l’esito dell’esame del Dna. Non è la prima volta che si verificano segnalazioni di questo tipo per la piccola Denise. La bambina sui cui sono in corso indagini è stata segnalata da un turista colpito dalla sua perfetta padronanza dell’italiano.

DENISE: TROVATA IN GRECIA BIMBA CHE LE SOMIGLIA,PARLA ITALIANO (AGI/EFE) – Atene, 11 set. – Una bambina che somiglia a Denise Pipitone, scomparsa quattro anni fa in Sicilia, e’ stata segnalata sull’isola greca di Kos. La descrizione di Denise coincide con la minore trovata a Kos, con particolare riferimento ad un segno su un occhio. La piccola ha tra i sei e gli otto anni e parla perfettamente l’italiano. Proprio questo particolare aveva impressionato una turista italiana, che secondo quanto riportato dai media locali, tornata in Italia dalle vacanze, aveva denunciato alla polizia di essere stata avvicinata da una minore che vendeva souvenir. Secondo quanto riferito dalla polizia locale, il 2 settembre l’Interpol, che sta indagando sull’identita’ della bambina con le analisi del Dna, ha informato le autorita’ greche, che hanno arrestato la madre della piccola, di nazionalita’ albanese. Un portavoce della polizia ha confermato che la bimba parla italiano, lungua assolutamente sconosciuta alla mamma.

DENISE: LA MADRE, STO CON I PIEDI PER TERRA E ASPETTO ESAMI (AGI) – Trapani, 11 set. – “Sto con i piedi per terra e non voglio esultare prima di avere la certezza assoluta”. E’ il primo commento di Piera Maggio, madre della piccola Denise scomparsa il 1° settembre di quattro anni fa da Mazara del Vallo (Trapani), riguardo alla segnalazione di una bambina di otto anni nell’isola greca di Kos che parlerebbe un perfetto italiano. “Non e’ la prima segnalazione che riceviamo – continua la donna – e aspetto di conoscere il risultato dell’esame del Dna che dovrebbe essere effettuato in queste ore”. La bambina a Kos e’ stata segnalata da una turista italiana, rimasta colpita dalla padronanza della lingua italiana della piccola, mentre non parla italiano una trentenne che sosteneva di esserne la madre. Un campione di sangue della bambina e’ stato inviato in Italia per accertare la possibile compatibilita’ con il Dna di Denise Pipitone, che compira’ 8 anni il prossimo ottobre.

Be Sociable, Share!

One Response to “[Forse Ritrovata – esame dna] Segnalazione da kos: probabile ritrovamento della bambina italiana Denise Pipitone”

  1. Purtroppo il test del DNA ha smentito il ritrovamento. Per maggiori informazioni guardate qui:
    http://www.millevie.com/mille-vie/test-del-dna-la-bambina-di-kos-non-e-denise-pipitone/

Leave a Reply