Una ragazza si sucidia per paura della Fine del Mondo in un Buco Nero e l’accelleratore di particelle

Una ragazza si sucidia per paura della Fine del Mondo in un Buco Nero e l’accelleratore di particelle

Aveva 16 anni la ragazza che si è suicidata perché aveva paura dell’esperimento del Cern a Ginevra con l’acceleratore di particelle.

 Si chiamava Chhaya. Abitava a Sarangpur vicino di Indore, nel distretto di Rajgarh dello stato centrale indiano del Madya Pradesh.

 Aveva iniziato a seguire le notizie sull’esperimento al CERN da diverse settimane, dato che nell’esperimento con l’acceleratore di particelle prende parte anche un team di scienziati indiani.

 Su internet si era diffusa la notizia che l’esperimento aveva come unico intento quello di ricreare il Big Bang. Ovvero l’esplosione primordiale che ha dato origine a tutto l’universo.

 I genitori della ragazza hanno raccontato agli investigatori che Chhaya stava seguendo da una settimana la notizia in tv. Si era spaventata e impressionata delle opinioni che parlavano di una imminente fine del mondo: la comparsa di un buco nero minuscolo che avrebbe inghiottito la terra in alcuni anni!

 Era talmente nervosa che non riusciva a chiudere occhio, prendere sonno e rimanere rilassata: era sempre agitata.

 Qualche giorno fa ha ingerito delle tavolette di insetticida e deciso di farla finita suicida per la paura. È stato vano il tentativo dell’ambulanza per portarla all’ospedale perché è morta il giorno stesso.

 Questo è solo una delle tante conseguenze delle stupidaggini che vengono messe in giro dalla stampa solo per far notizia. Infatti come una scienziata stessa del CERN ha scritto nel nostro blog MILLEVIE.COM : l’esperimento è del tutto innocuo e non pericoloso. Non ci sono possibilità neanche remote della comparsa di un buco nero!

Una ragazza si sucidia per paura della Fine del Mondo in un Buco Nero e l’accelleratore di particelle

Be Sociable, Share!

Leave a Reply